Come evitare lo slice nel golf: 5 consigli per eliminarlo definitivamente

  • 114
  •  
  •  
  •  
  •  

Come evitare lo slice nel golf? Proviamo a rispondere ad una domanda che spesso ti sei posto. Come tutti i dilettanti, del resto.

Sì, perché lo slice è l’errore più comune tra i giocatori amateur. Quante volte durante il tuo giro o in gara quella maledetta curva a destra si è materializzata, rovinando il tuo score?

golficity.com

golficity.com

Secondo John Jacobs, uno dei migliori insegnanti di golf del mondo, l’80% dei golfisti è afflitto da questo problema, e spesso ha grosse difficoltà a correggerlo.

Ti è mai capitato di addressarti ancora più a sinistra per eliminare lo slice, per poi accorgerti che il problema si è accentuato, anziché migliorare?

Oppure di chiudere maggiormente la faccia con la speranza vana di limitare l’errore? Non è questa la via, ma solo un’esasperazione dell’errore.

Lascia che te lo dica: all’inizio non è facile modificare una cattiva abitudine, soprattutto nel caso in cui il tuo corpo abbia già memorizzato il movimento scorretto, ma far volare la palla dritta è possibile. Ci vuole solo un po’ d’impegno, e soprattutto capire: perché quella traiettoria che inizia dritta, poi curva con forza sul lato destro?

La risposta principale è: perché la faccia del bastone arriva aperta nel momento dell’impatto.

Dobbiamo quindi far sì che arrivi square. Ecco come.

Come evitare lo slice nel golf: 5 passaggi chiave

Vediamo come evitare lo slice nel golf con 5 semplici accorgimenti. Dopo averli immagazzinati nella mente, sarà la pratica a condurti ad uno swing vincente, dove la faccia del bastone arriva con un perfetto angolo retto.

#1 Grip della mano sinistra più forte

Una causa frequente di slice e “contatto aperto” è il grip della mano sinistra. Che deve essere efficace e forte.

Ti è capitato di imbatterti nel consiglio del maestro sull’importanza del grip per far ritornare la faccia del bastone square?

Magari non gli hai dato la dovuta attenzione, perché quel tipo di sensazione è meno naturale e comoda di quella che ci viene per istinto.

Invece il grip è fondamentale. E per evitare lo slice bisogna chiudere maggiormente la mano sinistra, vederne nettamente il dorso, e non il palmo. Il grip è buono se riesci a vedere almeno le prime due nocche, un ottimo sistema per capire subito se la tua impugnatura è ok.

Se questa è debole, limita l’azione di release che porta la faccia del bastone dritta all’impatto.

Un grip forte ha le famose V – ovvero l’angoo che si forma tra indice e pollice – che puntano entrambe verso la spalla destra.

#2 Allineamento square di spalle e corpo

Il golf è soprattutto una questione di grip e di set-up (John Jacobs)

Non solo grip dunque, ma anche set up.

La prima cosa da fare per chi soffre di slice è controllare il proprio stance. È condizione necessaria addressare tutto il corpo square alla linea del bersaglio: spalle in primis, ma anche fianchi, ginocchia e piedi (puoi aiutarti ad esempio con le utili aste da golf per l’allineamento).

Le spalle square sono essenziali, perché spesso chi fa slice si mette sulla spalla con le spalle aperte, creandosi la condizione preferita per un volo con curva a destra e swing interno-esterno.

Con le spalle perfettamente in angolo retto si crea lo spazio affinché le braccia vadano verso l’alto con traiettoria interna sia in fase di backswing che downswing, con un minor avvitamento del corpo.

Le spalle all’address devono anche avere una corretta inclinazione verso l’alto, con la sinistra più alta della destra.

Andiamo a vedere il terzo punto fondamentale: hai fatto click su +1? A te non costa nulla, a me dà grande gioia!

#3 Sequenza dello swing rispettata

Lo swing deve essere coordinato, dove ogni parte del corpo svolge la propria funzione precisa, in armonia, e nella giusta sequenza.

Il backswing deve cominciare con un take-away dove la faccia non si apra. John Jacobs nel suo Golf. Metodo pratico (davvero un ottimo libro sulla tecnica ma che difficilmente si trova essendo un'edizione di molti anni fa, ti consiglio comunque gli altri libri del maestro, li trovi qua) dice di avere la sensazione, durante lo stacco del bastone, di chiudere la faccia del bastone. In questa fase, le spalle devono ruotare più dei fianchi, in particolare la gamba destra deve "resistere".  Tieni anche il braccio destro attaccato allo stomaco mentre giri le spalle, ti aiuterà nel movimento.

Ma è nel downswing che la sequenza deve essere rispettata. E non è facile. Intanto vediamo come farlo in teoria, poi come sempre, sarà necessaria molta pratica se non riesci, come la maggior parte di noi dilettanti, a fare un movimento che è e resta complesso. Altrimenti il golf non sarebbe indicato come uno degli sport più difficili.

La discesa deve cominciare con la rotazione dei fianchi. Hai presente quando frusti velocemente e violentemente il bastone?

Ecco, proprio la cosa che non va fatta, mettiamola così:

Il bastone non è l'attore protagonista del nostro film sul downswing.

È una comparsa, con un ruolo importante certo, ma che interviene solo alla fine. Un concetto cinematografico che può essere utile per capirlo, intanto.

Quindi dicevamo: prima i fianchi, poi spalle, braccia, mani e  bastone.

Invece l'errore più comune è far arrivare in anticipo spalle e bastone, magari senza girare a dovere i fianchi. L'angolo d'attacco sarà verticale e lo swing da esterno a interno, proprio l'opposto di quello che devi fare (dall’apice bisogna infatti far cadere le braccia e scendere dall’interno). E la faccia si aprirà, ancora una volta.

Quello che manca in caso di slice e che devi ricercare è la sincronia tra mani, bastone e corpo.

#4 Non dimenticare la faccia del bastone

Sembrerà banale, ma spesso sono sicuro che te ne dimentichi. Succede a tutti.

Magari ti stai concentrando sul grip, e ti scordi di posizionare la faccia del bastone square, come tutto il corpo.

Se parti già con la faccia aperta, come potrai evitare lo slice?

#5 La testa all'address

Ultimo punto, spesso sottovalutato, è la posizione delle tua testa all'address. La tendenza dell'affetto dal "morbo di slice" è di sistemarla verso sinistra, sopra o anche oltre la pallina da golf, con conseguenza inevitabile di faccia e spalle aperte. La posizione che assumiamo influenza infatti set-up ed allineamento delle spalle.

La nostra testa deve rimanere invece dietro la palla, con gli occhi puntati sul retro della sfera, garantendo così un lato sinistro stabile.

Molto interessante il drill che propone GolfDigest per correggere lo slice, ovvero disegnare un cerchio con il nostro driver per imparare meglio la corretta traiettoria del nostro swing.

Se conosci l'inglese, ti segnalo anche un'interessante applicazione per iPhone/iPad della PGA, che si chiama Golf Fix App: al suo interno ci sono più di 100 video drills per migliorare il tuo gioco, con la possibilità di fare domande ai pro PGA.

Detto tutto questo, chi gioca a golf è soggetto all'errore sempre, e l'obiettivo è farne il meno possibile. Quando sbaglia però, il bravo giocatore va a sinistra, e ridurre lo slice è d'obbligo, perché è l'errore di chi ancora deve lavorare molto sulla tecnica.

Abbiamo dunque visto come evitare lo slice nel golf, anzi come eliminarlo del tutto. Con un po' di pratica, non ci sarà più spazio per quella stra-maledetta curva a destra!

Mi raccomando: commenta pure qua sotto, ed iscriviti alla newsletter!

Iscriviti alla newsletter e ricevi il report GRATIS "Come abbassare l'handicap"

privacy Rispettiamo la tua privacy al 100%


  • 114
  •  
  •  

About Author

Francesco Gori

Giornalista pubblicista e web writer. Da anni giocatore dilettante di golf, sua grande passione.

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.